Sconti fino al 60% sull’Online Shop Bimby®: Ad aprile tante novità e tante offerte!
Carrello

Kombucha: cos'è, benefici e ricette

Kombucha: cos'è, benefici e ricette con Bimby®

11.03.2024

Il kombucha o combucha è una bevanda prodotta dalla fermentazione del tè zuccherato con una coltura di lievito e batteri chiamata "SCOBY" (symbiotic culture of bacteria and yeast) o anche semplicemente "coltura di kombucha".

Il kombucha è una bevanda molto frizzante e vivace dal sapore aspro e acidulo, sorprendente per chi lo assaggia la prima volta: bastano pochi sorsi per apprezzare davvero la complessità del gusto. A seconda degli aromi aggiunti, può avere note più floreali, erbacee o fruttate. Inoltre, il kombucha contiene le vitamine del gruppo B.

Si può trovare in molti negozi di alimenti naturali, nel reparto refrigerato, ma è possibile anche prepararlo in casa.

Le origini del tè kombucha

Si tratta di un alimento asiatico molto antico, risalente addirittura al 220 a.C. e proveniente forse dalla Cina del Nord.

Si dice che il suo nome derivi dal dottor Kombu, un medico coreano che portò il tè fermentato in Giappone come bevanda curativa per l'imperatore Inkyo. Fu poi esportato anche in Europa a seguito dell'espansione delle rotte commerciali all'inizio del XX secolo.

Nonostante un calo di popolarità internazionale durante la Seconda guerra mondiale a causa della carenza di tè e zucchero, il kombucha ha riacquistato popolarità dopo uno studio del 1960 condotto in Svizzera che confrontava i suoi benefici per la salute con quelli dello yogurt.

In Giappone in realtà è noto come kocha kinoko (letteralmente tè all’alga marina). 

I benefici del kombucha

Il kombucha è una bevanda fermentata, e come tale notoriamente aiuta la digestione, libera il corpo dalle tossine e rinvigorisce. Può contenere alcol ma è considerato analcolico.

In alcune diete, ne viene indicato il consumo in quanto rafforza il sistema immunitario, aiuta a perdere peso, previene l'ipertensione e le malattie cardiache e vanta proprietà antiossidanti.

Cos’è lo SCOBY

Scoby significa "coltura simbiotica di batteri e lieviti", ed è la sostanza che fa fermentare il tè e lo zucchero. È essenziale per produrre il kombucha e può essere facilmente trovato nei negozi specializzati o online.

Come preparare il kombucha: le ricette 

Tè nero Kombucha: la ricetta Bimby®

Ecco la ricetta del tè nero Kombucha da realizzare facilmente grazie all’aiuto di Bimby®.

Ingredienti:

  • 1000 g di acqua
  • 3-4 cucchiaini di tè nero, le foglie
  • 100 g di zucchero di canna
  • 120 g di Scoby 

 

Consigliamo di utilizzare tè nero, tè verde, tè bianco o altri tè ma non Earl Grey, poiché gli oli essenziali in esso contenuti potrebbero interrompere il processo di fermentazione.

Preparazione:

  1. Mettere l'acqua nel bicchiere e far bollire: 8 min./100°C/vel. 2.
  2. Aggiungere le foglie di tè nero attraverso il beccuccio e lasciarle riposare (ca. 2-3 minuti) (vedere consiglio). Filtrare attraverso un colino a maglia fine in una ciotola.
  3. Mettere nel bicchiere il tè filtrato e lo zucchero, mescolare: 30 sec./vel. 3. Trasferire in un barattolo di vetro grande e lasciare raffreddare a temperatura ambiente.
  4. Mettere lo Scoby così preparato nel barattolo di vetro e coprire con una garza o un pezzo di stoffa fissato con un elastico. Lasciare riposare (5-8 giorni). Filtrare attraverso un colino a maglia fine. Servire a temperatura ambiente o freddo.

 

Utilizzare sempre un contenitore di vetro, in quanto se lo Scoby entra in contatto con il metallo può morire. Quindi è meglio non utilizzare cucchiai o strumenti di metallo. Inoltre, è meglio assicurarsi sempre di maneggiare lo Scoby con le mani pulite.

Come conservare il Kombucha

Se il kombucha non viene consumato immediatamente, è necessario trasferirlo in barattoli o bottiglie di vetro, da chiudere e conservare in frigorifero. È molto importante considerare che a questo punto inizierà una seconda fermentazione, e fare perciò attenzione a non lasciarlo fermentare troppo senza aprire le bottiglie, perché vi è il rischio che esploda a causa dell'anidride carbonica prodotta.

Se dopo 8 giorni non volete più preparare il kombucha, è possibile mantenere vivo lo Scoby in un contenitore ermetico coperto con acqua e 2-3 cucchiai di zucchero, e conservandolo in frigorifero per un massimo di 3-4 settimane.

Come bere il Kombucha

Il kombucha rappresenta un'ottima alternativa al caffè o al tè a basso contenuto di caffeina, per cui è indicato al mattino a colazione o tra i pasti, da 1 a 3 volte al giorno.  Viene suggerito anche di consumare kombucha a stomaco vuoto in quanto può aiutare a bilanciare i batteri intestinali per favorire la digestione durante il giorno.

Infine, è un ottimo drink da consumare dopo un allenamento.

Scopri tutte le opportunità che Bimby® TM6 offre per preparare le ricette più ricercate e conoscere nuovi piatti e ingredienti: abbonati a Cookidoo®.