Carrello

Pesto Bimby®: una ricetta facile e veloce

pesto MAIN

Per la sua posizione geografica, la Liguria gode delle influenze marine cos├Č come di quelle montane. Ne scaturisce un mix di sapori e profumi che si traducono in una cucina del territorio ricca di storia e una delle pi├╣ amate dÔÇÖItalia! Provate a chiudere gli occhi e pensare a colori, odori e ai sapori della Liguria - tra terra e mare - e al piatto ligure per eccellenza che queste sensazioni richiamano alla mente.┬á

Ebbene s├Č ├Ę proprio il pesto alla Genovese, il condimento per eccellenza di tantissimi primi piatti a base di pasta e gnocchi, primo fra tutti un classico: le Trofie al pesto con patate e fagiolini, ecco la ricetta classica su Cookidoo┬«. Subito pronto o da conservare per utilizzarlo durante la settimana, il pesto ├Ę anche lÔÇÖaccompagnamento di tanti contorni e del Minestrone alla ligure, piatto tipico della cucina popolare genovese arricchito proprio da un cucchiaio di pesto.

La ricetta classica lo vuole preparato rigorosamente con il mortaio per non ossidare le foglie di basilico e con la grana bella spessa, per sentire tutte le consistenze. Ma potete prepararlo secondo il vostro gusto?

Come fare il pesto in casa con Bimby┬«? Niente di pi├╣ semplice! Prepararlo con Bimby┬« ├Ę facile e soprattutto veloce: seleziona gli ingredienti freschi e preparalo in meno di un minuto affidandoti al pi├╣ amato robot da cucina.┬á┬á

Storia del pesto alla Genovese 

 

Non cÔÇÖ├Ę pesto alla genovese senza il basilico, la pianta aromatica per eccellenza del territorio ligure, e lÔÇÖorigine leggendaria della ricetta la si fa risalire a un frate che viveva in un convento nellÔÇÖentroterra di Genova, intitolato a San Basilio.┬á Un giorno egli raccolse questa erba aromatica che cresceva in abbondanza su quelle alture, chiamata appunto ÔÇťbasiliumÔÇŁ, e la un├Č a pochi altri ingredienti portati in offerta dai fedeli: pestando insieme il tutto, ottenne il primo ÔÇśpestoÔÇÖ.┬á

Mentre la storia del pesto genovese risale alla prima met├á dellÔÇÖOttocento, quando va alle stampe il ricettario ÔÇťLa Cuciniera Genovese ossia la vera maniera di cucinare alla Genovese di Giovanni Battista RattoÔÇŁ del 1863, dove appare per la prima volta il ÔÇśBattuto o savore allÔÇÖaglio (Pesto)ÔÇÖ.┬á

Secondo pi├╣ approfondite ricerche ei gastronomi, pare che il pesto Genovese derivi dallÔÇÖaggiadda (agliata): una salsa antichissima a base dÔÇÖaglio pesto con aceto, olio dÔÇÖoliva e sale.

La tipica gastronomia ligure ├Ę caratterizzata da ingredienti di terra e mare e dalle erbe aromatiche tipiche della rigogliosa macchia mediterranea dellÔÇÖentroterra, gi├á utilizzate dai liguri nel Medioevo, ai tempi delle Repubbliche Marinare.

Il basilico coltivato nel territorio ligure ha infatti un aroma unico e inconfondibile, grazie alle particolari e favorevoli condizioni climatiche della regione, ed ├Ę la base della salsa che ormai da decenni rappresenta uno dei condimenti pi├╣ conosciuti e apprezzati nel mondo.

La ricetta del pesto con Bimby®

Come si prepara il pesto con Bimby®? Ecco la ricetta da preparare in pochi semplici passaggi. 

Ingredienti

  • 80 g di Parmigiano reggiano a pezzi (2-3 cm)

  • 30 g di pinoli

  • 1 spicchio di aglio (opzionale)

  • 80 g di basilico fresco, le foglie lavate ed asciugate

  • 150 g di olio extravergine di oliva

  • ┬Ż cucchiaino di sale┬á

 

Preparazione

  1. Metti nel boccale il Parmigiano reggiano, grattugia 15 sec./vel. 10. Riunisci sul fondo con la spatola.

  2. Aggiungi i pinoli, a piacere lo spicchio di aglio, le foglie di basilico fresco, l'olio extravergine di oliva e il sale, frulla 20 sec./vel. 7.

  3. Servi come condimento oppure conserva in frigorifero in un vasetto di vetro con tappo a vite. 

Consigli

Il pesto preparato con Bimby┬« ├Ę un ottimo condimento tradizionale per pasta lunga o corta. Se preferite una salsa pi├╣ liquida, potete aggiungere 2 cucchiai di acqua di cottura della pasta e mescolare prima di servire.

Per dare un sapore più intenso basta sostituire i 30 grammi di Parmigiano reggiano con la stessa quantità di pecorino.

Le alternative alle ricette tradizionali del Pesto Bimby®

Se la ricetta tradizionale del pesto alla ligure non pu├▓ prescindere dallÔÇÖutilizzo del basilico fresco o dei pinoli, ├Ę possibile in realt├á sostituire uno o pi├╣ ingredienti di base per realizzare tantissime variazioni ÔÇśspurieÔÇÖ ma altrettanto gustose del condimento pi├╣ versatile.

In Cookidoo┬« si trovano tantissime le varianti della ricetta classica: dal Pesto di prezzemolo o al Pesto rosso, a base di pomodori secchi, oppure un Pesto alle mandorle o ai pistacchi, e ancora un Pesto al cavolo nero o alla rucola. Altre ricette propongono di sostituire il parmigiano con altri formaggi come ricotta e robiola, e per i vegani cÔÇÖ├Ę la ricetta del Pesto alla genovese (vegan) a base di tofu. Tanti sapori diversi per tutte le stagioni e per deliziare e stupire i vostri ospiti.┬á

Pesto Bimby®: conservazione 

EÔÇÖ possibile conservare per qualche giorno il pesto preparato con Bimby┬« utilizzando vasetti in vetro: si consiglia di lavarli accuratamente con acqua calda e detersivo e lasciarli asciugare in forno a 100┬░C sopra ad un canovaccio ben pulito. Sempre con lÔÇÖaiuto di Bimby┬«, si possono posizionare vasetti e coperchi a testa in gi├╣ al centro del recipiente del Varoma, aggiungere nel boccale 500 g di acqua, posizionare il Varoma e impostare 20 min/Varoma/vel. 1, per poi lasciarli asciugare facendo attenzione a non toccare l'interno dei vasetti.

Il consiglio ├Ę di conservare il pesto in frigorifero per un massimo di 10 giorni. In alternativa ├Ę possibile conservare i barattoli in congelatore e consumarli entro un mese.

Per evitare rischi per la salute ├Ę essenziale mantenere la cucina pulita e seguire le pratiche di igienizzazione indicate nella preparazione dei vasetti per la conservazione.

 

E ora che avete preparato il pesto con Bimby® potete utilizzarlo in moltissime ricette e preparazioni.