Carrello

Pastiera napoletana: la ricetta Bimby®

Con la sua consistenza cremosa e il suo irresistibile profumo, la Pastiera Napoletana è il dolce tipico partenopeo capace di conquistare ogni palato.

La ricetta della Pastiera Napoletana Bimby®

22.02.2024

La Pastiera Napoletana è un tipico dolce partenopeo preparato durante il periodo pasquale. Insieme all’Uovo di Pasqua e alla Colomba, questo dolce porta sulle tavole di tutta Italia una tradizione unica, con radici che affondano persino nella mitologia.

Questo dolce genera un acceso dibattito sulla sua vera ricetta, anche in terra campana: la ricetta classica prevede la preparazione di una frolla a base di farina, uova, strutto o burro e zucchero semolato. La frolla va poi adagiata sul “ruoto” - un particolare tipo di tortiera utilizzato da sempre per questa preparazione – e cosparsa del suo ripieno.

Ogni pastiera è però diversa dalle altre: il gusto cambia a seconda dei canditi usati, dalla tipologia di ricotta e dalla proporzione tra la frolla e la crema, in base alle variazioni locali. Un ingrediente immancabile è senza dubbio l’acqua di fiori di arancio: ciò che conferisce alla pastiera napoletana il suo inconfondibile aroma e carattere.

Una cosa è certa però: grazie alla sua consistenza cremosa e il suo irresistibile profumo, questo dolce è capace di conquistare ogni palato portando gioia, gusto e tradizione a tavola durante il periodo pasquale e non solo.

Le origini della Pastiera Napoletana

La storia della Pastiera ha origini avvolte da mito e realtà. Secondo la leggenda, infatti, La sirena Partenope che dimorava nel golfo di Napoli, veniva onorata da un culto misterioso tramite cui la popolazione le donava sette alimenti: Farina, ricotta, uova, grano cotto, fiori d’arancio, spezie e zucchero. La sirena avrebbe poi mescolato questi doni creando questo dolce unico.

Una storia più verosimile attribuisce la ricetta della Pastiera a una suora del convento di San Gregorio Armeno. Nel XVI secolo, questo dolce sarebbe nato infatti in un convento – come molti altri dolci napoletani – per associare ingredienti simbolicamente cristiani come uova ricotta e grano alle spezie asiatiche e al profumo dei fiori d’arancio del giardino del convento.

La sua preparazione durante il periodo pasquale è dovuta al suo simbolismo della rinascita: le uova ricordano la rinascita e la protezione, la ricotta è il latticino simbolo della primavera, e il grano che nasce durante la stagione è emblema del significato di nuova vita.

La ricetta della Pastiera Napoletana Bimby®

Grazie a questi ingredienti nasce questo dolce tradizionale della cucina partenopea. Solitamente la sua preparazione richiede un po’ di pazienza, ma grazie a Bimby® anche questa ricetta può essere realizzata in maniera facile e veloce, garantendo un risultato dal gusto irresistibile. Ecco come preparare la Pastiera Napoletana Bimby®.

Ingredienti:

Pasta Frolla

  • 150 g di zucchero
  • 1 limone, preferibilmente biologico, la scorza (senza la parte bianca)
  • 1 stecca di vaniglia, i semini estratti
  • 1 uovo
  • 2 tuorli
  • 170 g di strutto
  • 350 g di farina tipo 00
  • 1 pizzico di sale

 

Ricotta dolce

  • 350 g di ricotta di pecora fresca, sgocciolata dal siero
  • 300 g di zucchero

 

Grano aromatizzato

  • 300 g di grano cotto per pastiera
  • 25 g di burro
  • 200 g di latte intero
  • 1 cucchiaio di acqua millefiori
  • 1 arancia, preferibilmente biologica, la scorza (senza la parte bianca)
  • 1 limone, preferibilmente biologico, la scorza (senza la parte bianca)

 

Ripieno

  • 3 uova
  • 2 tuorli
  • 80 g di frutta mista candita a pezzetti

 

Termine della preparazione

  • 10 g di burro
  • 1 - 2 cucchiai di farina tipo 00
  • zucchero a velo, a piacere

 

Come preparare la Pastiera Napoletana Bimby®:

Pasta frolla

  1. Mettere nel boccale lo zucchero, la scorza di limone e i semini di vaniglia, polverizzare per 10 secondi a velocità 10. Riunire sul fondo con la spatola
  2. Polverizzare ancora per 10 secondi a velocità 10. Riunire sul fondo con la spatola.
  3. Aggiungere l'uovo, i tuorli, lo strutto, la farina 00 e il sale, impastare per 30 secondi a velocità 5. Trasferire l'impasto sul piano di lavoro, compattarlo con le mani in un panetto liscio e avvolgerlo nella pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per 12 ore e procedere con la ricetta.

 

Ricotta dolce

  1. Nel boccale pulito e asciutto, mettere la ricotta di pecora e lo zucchero, mescolare per 30 secondi a velocità 4. Trasferire in una ciotola, coprire con pellicola trasparente a contatto, riporre in frigorifero per 12 ore e procedere con la ricetta.

 

Grano aromatizzato

  1. Nel boccale pulito mettere il grano cotto, il burro, il latte, l'acqua di millefiori, le scorze di arancia e di limone, cuocere per 20 minuti a 80°C in modalità antiorario e velocità 1. Trasferire il composto in una ciotola, coprire con pellicola trasparente e attendere il riposo delle preparazioni.

 

Ripieno

  1. Mettere nel boccale la ricotta dolce, le uova, i tuorli e la frutta candita, amalgamare per 1 minuto in modalità antiorario a velocità 4.
  2. Unire il grano aromatizzato, amalgamare per 1 minuto in modalità antiorario a velocità 3. Tenere nel boccale sino al momento di utilizzare.

 

Termine della preparazione

  1. Preriscaldare il forno a 150°C in modalità statico. Imburrare e infarinare uno stampo tondo per pastiera in alluminio (Ø 26 cm).
  2. Sistemare la pasta frolla tra 2 fogli di carta forno e con un matterello stenderla ad uno spessore di 4-5 mm. Eliminare il foglio di carta forno superiore, adagiare la teglia sulla pasta stesa e capovolgere il tutto con l'aiuto delle mani.
  3. Far aderire l'impasto alla teglia ed eliminare il foglio di carta forno. Con un coltellino a lama liscia ritagliare i bordi a filo con lo stampo e bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta. Versare il ripieno sulla frolla. Rimpastare la pasta frolla rimasta e stenderla ad uno spessore di 2-3 mm, ricavare delle strisce larghe circa 1,5 cm e formare il classico reticolato decorativo sulla superficie della pastiera.
  4. Cuocere in forno caldo per 1 ora e 45 minuti (150°C) in modalità statico.
  5. Spegnere il forno e lasciare riposare la pastiera al suo interno per 30 minuti con lo sportello leggermente aperto. Togliere dal forno e lasciarla raffreddare completamente.
  6. Spolverizzare a piacere con lo zucchero a velo e servire a fette.

Consigli e suggerimenti

L'impasto della pasta frolla proposto in ricetta è molto morbido e necessita del giusto riposo per poter essere lavorato senza che si rompa. Maggiormente rigido e fresco sarà l'impasto al momento della lavorazione e più facile risulterà maneggiarlo. Per un risultato qualitativamente migliore lasciatelo riposare in frigorifero per 24 ore.

È preferibile posizionare la Pastiera Napoletana Bimby® al primo binario del forno partendo dal basso, controllando di tanto in tanto la cottura della pastiera. Se la superficie tenderà ad imbrunirsi troppo, copritela con un foglio di alluminio per gli ultimi 30 minuti di cottura.

Realizzare la Pastiera Napoletana Bimby® vi permetterà di preparare questo dolce in maniera più semplice e veloce, senza rinunciare ai suoi sapori più autentici. E se volete provare altri piatti tipici pasquali che si portano in tavola nel resto d’Europa, scoprite la collezione di ricette “È Pasqua” su Cookidoo®.